Archive for the
‘News’ Category

A Marsala il 3° Simposio su Fragola e Piccoli Frutti con una giornata di formazione per i produttori marsalesi: la multinazionale Del Monte presenterà il progetto di investimento sul territorio.

Presentato a Palermo, presso la sede del Centro Ricerche ISVAM e del mensile Agrisicilia, la terza edizione del Simposio nazionale su Fragola e Piccoli Frutti. Tanti gli sponsor nazionali che hanno aderito al progetto a riprova dell’importanza di portare a Marsala tutte le novità a disposizione sul mercato e utili ai produttori per poter affrontare le richieste dei consumatori.

L’evento si svolgerà, giovedì 11 luglio, presso l’azienda di produzione “A…Piccoli frutti” di Vito Gambina in contrada Samperi a Strasatti (Marsala) con inizio alle ore 16:00 e cena sociale finale. La manifestazione è aperta ai produttori della provincia di Trapani ed è un’occasione unica per scoprire le varietà di fragola e di piccoli frutti che meglio si adattano ai nostri areali e tutte le pratiche agronomiche e le novità tecnologiche utili per produrre ad alti livelli quantitativi e qualitativi.

Francesca Cerami, Idimed, con il progetto Tropicali di Sicilia (TINFRUT – 16.1 PSR Sicilia 2014/2020) insieme all’azienda l’orto di Nonno Nino di Benedetto Palazzolo di Terrasini (PA) e l’università degli Studi di Palermo (coordinatore scientifico prof Vittorio Farina). Presenteranno i litchi e ne faranno degustare il succo.

La manifestazione occasione di presentazione del progetto industriale della multinazionale Del Monte, primo produttore al mondo di Ananas. Del Monte, infatti, commercializzerà e in un secondo momento produrrà, per la prima volta, prodotto made in Italy. Si parte, dunque, con una filiera di conferitori costituita da produttori di piccoli frutti in provincia di Trapani. L’evento consentirà ai potenziali produttori interessati a far parte della filiera di fornitori di Del Monte di conoscere meglio il progetto di fornitura, aderire, conoscere i valori economici del mercato italiano dei piccoli frutti e tutte quelle novità e scelte agronomiche che permettono di produrre rispettando
alti standard.

“La scelta di del Monte di puntare ai prodotti siciliani per la propria linea fresh-fruit – spiega Massimo Mirabella direttore del mensile Agrisicilia e organizzatore del Simposio – è senza precedenti e può davvero rappresentare una svolta nel sistema produttivo siciliano. Penso davvero che far parte di un progetto di produzione e fornitura ad un marchio così importante e solido permetta al produttore siciliano di crescere in termini di qualità del prodotto, quantità di superfici investite a berries e conoscenza delle nuove tecnologie utili per una produzione di qualità”.

Nel programma è prevista la visita presso la serra sperimentale appositamente realizzata per l’evento e che conterrà tutti i ritrovati tecnologici che verranno presentati al Simposio oltre che a varietà di mirtilli e altre colture che saranno presentate in anteprima ai produttori marsalesi.

Notevole la presenza fieristica grazie agli sponsor che hanno sostenuto l’evento: Planasa (varietà fragola), main sponsor, Mugavero, Agribios e Meristem (biostimolanti), Agrorete (fotovoltaico) Battistini vivai (varietà piccoli frutti), CCS (micorrizze), Del Monte (fresh-fruit company) Innovagri (teli ombreggianti), klassman e SIS (fuorisuolo), Lualtek e XFarm (precision farming) e Mustang
Paper Italy (packaging).

Programma (PDF)

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE:
ingresso gratuito per i produttori siciliani fino a 100 posti registrandosi all’indirizzo www.fragolaefuorisuolo.it/simposiofragola
Inizio manifestazione ore 15:30 presso l’azienda “A…Piccoli frutti” in contrada Samperi a Strasatti, Marsala
I rappresentanti e commerciali di ditte non sponsor avranno invece un accesso a pagamento contattando l’indirizzo uff.commerciale@mensileagrisicilia.it

giovedì 27 giugno 2024

Ospiti dell’Associazione La Città Felice Onlus per la chiusura del progetto “È Pronto a Tavola” per un’agri-cultura sostenibile, presso l’IPAB Istituto Principe di Castelnuovo e di Villaermosa, Viale del Fante n° 66, Palermo. I lavori cominceranno alle 10:30 con la visita della villa ed a seguire, un convegno che mira a mettere a trasferire i risultati raggiunti nel percorso di sviluppo progettuale.

Alle 11.00 i saluti di Antonio Tumminello – Commissario Straordinario “Istituto Principe di Castelnuovo e di Villaermosa”, Rosario Seidita – Presidente dell’Unione Regionale Cuochi Siciliani. A seguire l’introduzione di Paolo Ragusa – Responsabile regionale Welfare e Terzo settore del MCL Sicilia e il contributo di Salvatore Palermo – Esperto del Progetto “È pronto a tavola” per La Città Felice
Si continuerà con gli interventi dei relatori: Giuseppe Gennuso – Presidente provinciale del MCL Palermo; Cipriano Sciacca – Segretario regionale di CONFSAL Sicilia; Giorgio D’Antoni – Presidente regionale del MCL Sicilia; Maria Letizia Di Liberti – Dirigente Generale Dipartimento della Famiglia e delle Politiche Sociali della Regione Siciliana.

Uno spazio speciale sarà infine dedicato al tema del G.A.S. con i contributi di Angelo Tudisca – Sindaco del Comune di Tusa; Anita Latino – Coordinatrice Scuola ARS Sede di Rosolini.

Sarà presentata da Larisa Andrei – Coordinatrice del Progetto “È pronto a tavola” per La Città Felice – la piattaforma e si procederà con l’analisi di alcune Buone Pratiche ed Esperienze di Comunità e Rete con i contributi di Francesca Rita Cerami – Direttore Idimed APS e Ninni Conti -Agronomo Forestale, Presidente della Cooperativa Ciauli “Spaccio Ciauli – Comunità Contadina”, Cofondatore del GAS Handala all’Albergheria. Infine, le conclusioni saranno affidate all’ On. Nuccia Albano – Assessore della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro della Regione Siciliana.

Modererà i lavori, la giornalista Elisa Petrillo.

In conclusione sarà possibile conoscere e degustare alcune delle eccellenze agroalimentari del territorio che sono state selezionate ad hoc per rappresentare il modello alimentare sostenibile del Bacino del Mediterraneo: il pane delle due Sicilie dei Fratelli Terrana – Mastro Focaccina, che richiama il sapore antico della Timilia che si unisce alla Saragolla Beneventana realizzando una unione simbolica e di gusto. Il pane di una volta, con lievito madre, a lunga maturazione, cotto al forno a legna, condito con le “Aromatiche Madonie”, progetto finanziato dal GAL ISC MADONIE – Misura 19 – sottomisura 19.2 – intervento 16.4 – “Sostegno alla cooperazione di filiera, sia orizzontale che verticale, per la creazione e lo sviluppo di filiere corte e mercati locali e sostegno ad attività promozionali a raggio locale connesse allo sviluppo delle filiere corte e dei mercati locali” – CUP F18H22000330009. Ospite d’onore l’olio Extra Vergine di Oliva che rappresenterà pienamente l’ingrediente principe della Dieta Mediterranea. Una delegazione di Lady Chef, comparto dell’Associazione cuochi e pasticceri di Palermo, ricorderà a tutti il ruolo della Donna nel contesto nella filiera agroalimentare ed enogastronomica.

La Tavola sarà inoltre caratterizzata dall’innovazione del progetto “Tropicali di Sicilia – TINFRUT – misura 16.1 del PSR Sicilia – capofila Agroqualità spa” che, in partenariato con l’Associazione Barman di Sicilia, farà degustare cocktail ai frutti tropicali accompagnando in maniera originale gli assaggi del tipico buffè siciliano. Ospiti dell’evento anche le pubblicazioni editoriali dell’Idimed che offrirà informazioni e approfondimenti sui corretti stili di vita e sane abitudini alimentari. Dalla Terra alla tavola, per una agricoltura sostenibile.

Link:
Associazione La città felice onlus – facebook
Livesicilia.it: Spendere meno e mangiare siciliano: ecco il progetto “È pronto a tavola”

12, 19, 26 giugno 2024, alle 18,00 – presso Mondrian in via Emilia 25/27 Palermo

Incontri per conoscere il mondo dei tropicali Made in Sicily (aspetti botanici, salutistici ed enogastronomici)

3 incontri della durata di 50 minuti per scoprire l’eccellenza della produzione tropicale Siciliana (Mango, Avocado, papaya, annona, litchi, guava, passiflora …. ) . Gli incontri prevedono una parte teorica e una parte pratica con degustazione di estratti e succhi di frutti tropicali abbinati agli alimenti tipici della Dieta Mediterranea. Le attività saranno realizzate dall’Università di Palermo, l’Idimed e le aziende che fanno parte del Gruppo Operativo in collaborazione con l’associazione barman siciliani e alcune aziende siciliane (Capralat di Francesco Giunta, Gangi Dante di Aromatiche Madonie, la Legumeria di Salvatore Cassarino e il cibo della valle del Belice.

Scegli il giorno in cui partecipare alla Master Class!
https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLScsudsCS6p1Mc5yHZmfdNKvOPrgotREQ8m6ArcF9yqbdOZ15A/viewform

 

26 giugno

12 giugno

19 giugno

 

La frutta è uno degli alimenti cardine della dieta mediterranea ed i frutti tropicali con il loro gusto forte e profumo aromatico, rappresentano una strada elettiva per conquistare i giovani e i bambini. La partecipazione del progetto all’evento di chiusura “Un anno di sana vita insieme” ci ha permesso di ribadire che il consumo di 5 porzioni di frutta e verdura al giorno, è una delle raccomandazioni principali per crescere in salute e invecchiare con successo. Tutti i consumatori, compresi i bambini, devono essere incoraggiati ad aumentare la quantità di frutta e verdura nella propria alimentazione. Una promozione della salute che fin dalla prima infanzia dia impulso a pratiche alimentari sane, incorporando il consumo di frutta e verdura nell’alimentazione, può avere effetti benefici importanti sulla salute e sul benessere degli individui a partire dai primi anni di vita e per tutte le fasi dell’esistenza.

Il mese di maggio celebra la produzione di “nespolo del giappone” un frutto presente in grande quantità nel giardino dell’Istituto Castelnuovo Villaermosa. Abbiamo approfittato dell’occasione per far conoscere questo frutto a tutti i partecipanti, per aiutarli a riscoprire l’importanza dei prodotti freschi valorizzati dal nostro bagaglio di conoscenze tradizionali. La gastronomia, l’arte culinaria e la biodiversità locale fanno bene non soltanto alla nostra salute ma anche all’ambiente se consideriamo che molte delle produzioni tropicali di Sicilia sono in Bio e in biodinamico. Nel corso dell’evento abbiamo dato valore alla frutta esotica prodotta in Sicilia che ci permette di accorciare la filiera, seguire la stagionalità, arricchire l’offerta e creare opportunità economiche per le aziende del territorio.

Il 23 e 24 maggio si è tenuto a Palermo il convegno “Gruppi Operativi tra passato e presente: scambio di esperienze e condivisione”.

L’evento, organizzato dalla Rete Rurale Nazionale e rivolto ai Gruppi Operativi del PEI AGRI, ha avuto lo scopo di favorire lo scambio e la condivisione di esperienze sull’attuazione dei progetti.

A tal fine sono stati promossi i racconti di alcuni gruppi operativi testimonial su aspetti legati all’approccio interattivo e sono state organizzate delle visite in campo.

www.reterurale.it

www.innovarurale.it/it/italia/atti-e-convegni/documentazione-del-convegno-gruppi-operativi-tra-passato-e-presente-scambio

Programma (PDF)

La Sicilia, nominata Regione europea della gastronomia 2025, si fa traino della candidatura della cucina italiana a diventare, sempre l’anno prossimo, patrimonio immateriale dell’Unesco. E lo fa con la sua manifestazione simbolo, la fiera del gusto di Palermo, Expocook, che quest’anno giunge alla sua ottava edizione e che si fonda su una mission ben precisa: fare della cultura della tavola un’occasione di sviluppo per l’agricoltura, il commercio e il turismo.

Tropicali di Sicilia è stato ospite di Expocook 2024, all’interno della Fiera del Mediterraneo di Palermo dall’11 al 14 marzo, il più grande evento del Sud Italia dedicato al food, alla ristorazione e all’hotellerie, che si terrà a Palermo dall’11 al 14 marzo con numeri da record: 25.000 metri quadrati di area espositiva, 15 settori tematici, sei padiglioni e 250 espositori. Il tutto negli spazi della Fiera del Mediterraneo di Palermo, all’ombra del Monte Pellegrino, «il promontorio più bello del mondo», come lo definì Goethe nel suo «Viaggio in Italia». Il progetto Tropicali di Sicilia ha raccontato, nel suo spazio espositivo, attraverso i video e i materiali di comunicazione, il settore dei tropicali descrivendone le peculiarità botaniche, agronomiche, gastronomiche e salutistiche. Un settore in grande espansione che va presentato tra le eccellenze enogastronomiche siciliane, soprattutto per la versatilità dei frutti nelle preparazioni degli chef e dei barman.

Una bella occasione per incontrare gli operatori del settore, i bartender, i pasticceri, i cuochi e naturalmente tanti studenti e appassionati del cibo e della cultura siciliana

Lunedì 25 settembre si è svolto, al reparto oncologico del Policlinico di Palermo, il quinto incontro del progetto Hospital Chef per scoprire stili di vita e pratiche culinarie, rispettose del gusto e della salute.

L’incontro, dedicato alla frutta e verdura ha fornito competenze specifiche sulle proprietà nutritive dei diversi colori degli alimenti disintossicanti, sull’importanza della stagionalità, sul WCRF (World Cancer Research Fund). Grazie alla partecipazione speciale dell’Università di Palermo, sono state presentate alcune delle più importanti ricerche in ambito clinico-nutrizionale, oncologico e agronomico.

Con la partecipazione speciale dei due Dipartimenti di Scienze Agrarie e Forestali e di Scienze e Tecnologie Biologiche Chimiche e Farmaceutiche dell’Università degli studi di Palermo.

Dopo i saluti del Prof. Alberto Firenze, responsabile U.O. Risk Management e Qualità e commissario A.O. Papardo di Messina, del Prof. Antonio Russo – Responsabile UOC Oncologia del Policlinico P. Giaccone di Palermo e del Dr Biagio Agostara, Presidente Istituto Dieta Mediterranea, Idimed APS. Hanno relazionato Idegarda Campisi, nutrizionista; Francesca Cerami, psicologa; Anna Russo, oncologa (comitato esperti dell’Idimed) e Anna Maria Pintaudi, ricercatrice Unipa del Dipartimento STeBiCeF.

Alle 16.30 lo chef Francesco Giuliano, componente dell’Associazione Cuochi e Pasticceri di Palermo, ha preparato, nella cucina didattica del reparto di oncologia del Policlinico, una degustazione di insalatina di quinoa con avocado, ananas, carote e zucchine genovesi e pancake all’olio di oliva con avena e mandorle

L’’incontro è stato arricchito da alcuni approfondimenti tematici

La presentazione del libro “33 alimenti ortofrutticoli, la natura protegge l’organismo” di Graziano Barbanti, Schena Editore, 2015
I risultati della ricerca del progetto TINFRUT – PSR Sicilia 2014/2020, sott. 16.1, con il gruppo di lavoro del prof. Vittorio Farina
Il progetto Edugreen: laboratori di sostenibilità per il primo ciclo a cura della Dirigente Scolastica Francesca Giammona dell’Istituto Comprensivo Statale “Francesca Morvillo” di Monreale
Lo SPREMISALUTE di Paola Nicolosi, Ippocrate srls di Catania con dimostrazione della macchina e degustazione guidata.
Il reparto ortofrutta di Prezzemolo e Vitale con la partecipazione speciale di Vincenzo Prezzemolo.

Continua il percorso formativo e informativo del progetto Hospital Chef che ha come obiettivo la promozione della conoscenza e l’assunzione della consapevolezza del valore del cibo e dell’alimentazione all’interno dell’ambiente ospedaliero. L’iniziativa, alla sua seconda edizione, è in capo all’ Unità di Risk Management e Qualità del Policlinico di Palermo, guidata dal Prof. Alberto Firenze ed è sostenuta, come partner dall’Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri della provincia di Palermo, l’Istituto Idimed e l’Associazione cuochi pasticceri di Palermo. Il progetto è inoltre supportato dall’Azienda Prezzemolo & Vitale spa che offre la materia prima ed è accreditato per i crediti formativi in medicina (ECM).

A seguire il programma della giornata

19 maggio: Educare alla sostenibilità e alla Biodiversità
20 maggio: Giornata nazionale della biodiversità di interesse agricolo e alimentare

La biodiversità e la sua tutela rappresenta un argomento di grande importanza per tutto il globo. In Italia le sono dedicate due giornate: la prima riguarda la biodiversità degli ecosistemi naturali ed è stata istituita per il 22 maggio; la seconda legata alla biodiversità di interesse agricolo ed alimentare si celebra il 20 Maggio. Sono entrambe date molto importanti, ma la biodiversità agricola e tutto quello che è strettamente legato al territorio, passando per tradizioni, manualità, genialità etc. vede spesso i Dottori Agronomi e Forestali in prima linea.

Molti sono i casi di Agronomi che con il loro lavoro hanno tutelato non solo la crescita della propria azienda agricola, ma l’intero territorio in cui operano. È il caso della nostra compianta collega Marilù Monte che ha combattuto per la tutela e la diffusione della susina Sanacore di Monreale, varietà autoctona di susina diffusa solo nelle campagne che circondano l’antica città normanna e la cui presenza è testimoniata già dal 1600. Si è altresì battuta affinché essa venisse riconosciuta come presidio slow food. Una donna determinata e per certi versi visionaria, una persona che ha lottato per anni per valorizzare la biodiversità locale alla quale riteniamo sia doveroso rendere il giusto omaggio nella giornata della biodiversità di interesse agricolo ed alimentare. Per tale ragione questo l’Ordine degli Agronomi e dei Forestali della provincia di Palermo, in collaborazione con il Comune di Monreale, con l’Istituto Comprensivo Statale “Francesca Morvillo”, con l’IDIMED (Istituto per la Promozione e la Valorizzazione della Dieta del Mediterranea) e con Slow Food Sicilia sta organizzando due giornate di lavoro, 19 e 20 maggio c.a., per celebrare la giornata della biodiversità rendendo il doveroso omaggio a Marilù Monte.

La manifestazione del 19 maggio 2023 si terrà presso i locali dell’Istituto Comprensivo Statale “Francesca Morvillo” e prevede, tra l’altro, la presentazione dei risultati del progetto “Edugreen: laboratori di sostenibilità per il primo ciclo”. Un intervento realizzato per promuovere azioni concrete di educazione allo sviluppo sostenibile, legale e integrato del territorio.

Il Convegno del 20 maggio dal titolo: Giornata nazionale della biodiversità di interesse agricolo e alimentare – La giornata di Marilù! si terrà presso l’Aula Consiliare del Comune di Monreale, per cortese concessione del Sindaco.

In particolare, il progetto, Edugreen, ha preso il via, nel 2022, ed è stato realizzato grazie al finanziamento P.O.N. “Per la scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento” 2014-2020. Partner di supporto del progetto, il Comune di Monreale, l’Idimed, Istituto per la Dieta Mediterranea, l’Associazione Coltivare Bio Naturale e l’azienda Pizzo Vivai srl di Palermo (fornitore di opere e servizi). Nel corso della cerimonia, di giorno 19 maggio, si svolgerà una visita conoscitiva/descrittiva dell’orto didattico, della compostiera, della casetta degli insetti, del giardino delle aromatiche e dell’area dedicata agli alberi da frutta del territorio. Uno dei momenti più significativi, riguarderà infatti, l’intitolazione del frutteto dedicato alla memoria di “Marilù Monte” (agronoma e ideatrice del presidio slow food delle susine di Monreale).

Nel corso dell’iniziativa, i giovani ambasciatori, studenti fruitori del progetto, accompagneranno i visitatori, nei luoghi oggetto d’intervento e metteranno a dimora un albero di frutta tropicale, il nespolo del Giappone, omaggio del progetto TINFRUT ( Tecnologie innovative di processo e di prodotto standardizzate e certificate per la filiera dei frutti tropicali – PSR Sicilia 2014/2020 – sottomisura 16.1- “Sostegno per la costituzione e la gestione dei gruppi operativi del PEI in materia di produttività e sostenibilità dell’agricoltura) per ricordare a tutti che il territorio siciliano è terra di accoglienza e di contaminazione e rappresentare così il valore che la conoscenza ricopre nei processi di collegamento tra la tradizione e l’innovazione.

Programma di massima

Ore 08.30 partenza da Messina per Milazzo con transfert
Ore 08.30 partenza da Patti per Milazzo con transfert
Ore 09.00 arrivo a Milazzo per la visita dell’azienda Bonaccorsi S.r.l. Società Agricola di Milazzo e di Vivai Torre
Ore 13.30 degustazione culinaria guidata “sicul tropicale” a cura di Francesco Verri e del suo marchio “FruttaTropicaleSiciliana” che fa da garante per i consumatori sulla provenienza della merce e sulla sua qualità. Preparati artigianali di frutta, “Black Sangria”, Nettari di Passione, liquore alla Feijoa, snacks abbinati a salsine di frutta, caponata alla Papaya, barchette verdi, arancini tropicali, insalata 10 e lode, villaggio di Frutta di stagione e Torta “Dolce Nera” al cioccolato “ubriaco e piccante”)
Ore 15.30 Presentazione delle ricerche e delle innovazioni tecnologiche sulla frutticoltura tropicale Mediterranea (sferificazione, crioconservazione, liofilizzazione, disidratazione …)
Degustazione del Limencello di kaffir limes dell’Az. Agr. Proeli di Villasmundo (SR)
Ore 18.00 rientro

Parteciperanno:
Antonella Sidoti, presidente ITS Albatros di Messina
Vittorio Farina, esperto di frutticoltura tropicale, docente Unipa
Vittorio Castellani, giornalista esperto di world food e prodotti tropicali, docente ITS Albatros
Francesco Verri, Movimento Frutta Tropicale Siciliana
Francesca Cerami, psicologa esperta di Dieta Mediterranea, docente ITS Albatros
Leonardo Passanisi, titolare dell’Az. Agricola Proeli (SR), agrumi esotici
Esperti di gastronomia e responsabili delle aziende coinvolte

Segreteria organizzativa:
Albatros